12 commenti su “Sostiene Pereira

  1. Il libro non l’ho letto, però il film è nella lista di quelli scaric… emh, volevo dire di quelli programmati per una prossima visione! So che l’interpretazione di Mastroianni è stata lodata da tutti…

  2. Si il fiilm è interessante e fedelissimo, l’ultima interpretazione di Mastroianni se non sbaglio… peccato che a parte Daniel Auteuil il resto del cast non sia all’altezza…

  3. dopo un sacco di tempo, ieri ho finalmente cominciato a vederlo…. peccato nel frattempo mi sia saltato il pc.
    appena l’ho finito ti dico cosa ne penso, visto che era da un secolo che volevo vederlo!

  4. finalmente me lo sono visto!
    Film gradevole, anche se non mi ha appassionato quanto avrei creduto. Anzi, ad un certo punto l’ho trovato quasi snervante fra l’incomprensibilità del suo comportamento col praticante e l’assoluta mancanza d’azione (eccezionale in questo la scena in mare); poi Pereira appare così cieco oltre che inattivo, persino il medico gli deve far notare la situazione politica o persino il prete deve ripetergli che lui non deve obbedire (situazione identica per molti preti oggi…)- decisamente un tipo di persona che, per quanto diffuso, non riesco a decifrare
    —–
    Ritornando al passo che citi, c’è anche il ragionamento sul “pentimento” di Pereira che è molto interessante: quasi si rendesse conto di aver sbagliato tutto, mentre ancora è convinto di ciò che ha sempre fatto, si sente disturbato dalle nuove condizioni fino al punto di doversi pentire di tutta la sua vita… quella dell’ “io dominante” mi sembra quasi una lettura nietzschiana: agire, senza rimorsi (lo dice anche la ragazza “sono guai che mi sono cercata, in fondo è la vita che ho scelto”- degno si Sartre!).
    Geniale il film di propaganda! …Sconcertante che le cartoline elettorali di Pinochet del ’89 fossero uguali! com’è geniale la reazione di Pereira seduto

  5. Il film è eccessivamente fedele al romanzo e purtroppo, a mio avviso, si nota troppo la differenza fra un bravissimo Mastroianni ed il cast di contorno, non all’altezza tranne Auteuil.
    Comunque noto che un minimo ti ha colpito, anche il libro è un buon viatico per interessanti riflessioni… purtroppo nella realtà i Pereira di ogni tempo non compiono nessuna eroica azione…

  6. no, mi ha colpito molto!
    solo, ho trovato snervante il carattere di Pereira (e, di conseguenza, un pò tutta la trama) …fino al suo ribaltamento finale.
    Non saprei se i Pereira compiono ancora azioni eroiche, né saprei se le hanno mai compiute: diffido dell’eroismo e credo dipenda molto dalle circostanze, dalle occasioni (proprio Pereira ce lo mostra). Sicuramente, le occasioni da allora si sono molto ridotte (potremmo polemizzare sulla TV, ma sarebbe troppo facile…)

  7. Pingback: Il filo dell’orizzonte « cosepercuivivere

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...