10 commenti su “Il pianista

  1. personalmente “il pianista” non mi è affato piaciuto.
    l’ho visto in diverse situazioni, credo almeno tre volte, e tutte le volte mi son sentito di confermare il primo giudizio.
    certo, giudizio di gusto personalissimo.
    ma sinceramente ho trovato il film pesante. troppo pesante.
    privo di un vero ritmo nella narrazione, addirittura estenuante nei lunghi e ripetitivi periodi di totale inazione e fame del protagonista. periodi diluti in un film lunghissimo.
    Brody è senza dubbio eccezionale nell’interpretare il protagonista, e probabilmente non possiamo neppure rimproverare Polanski per la regia, data la trama… ciò nonostante, non mi sento di considerare questo film un pezzo magistrale sull’olocausto.
    probabilmente merita di esser visto (se non altro per la storia), ma per il mio gusto cinematografico non è un’opera di straordinario pregio.

  2. Pur non condividendolo, capisco benissimo la tua opinione, in alcuni passaggi è effettivamente lento e privo di azione ma riesce, a mio avviso, a descrivere con una sola scena l’essenza del tema che tratta.

    Penso alla scena in cui il soldato tedesco schiaffeggia il padre : magistrale, è la scena che meglio rappresenta la follia del nazismo e l’orrore dell’Olocausto. E paradossalmente non è nemmeno particolarmente violenta, ma incarna alla perfezione quello che vuole descrivere.

    Un po’ come l’orrore della guerra che trasuda dalla scena in cui muore il cavallo del tenente giapponese in Lettere da Iwo Jima di Clint Eastwood : più commovente di tante carneficine viste in altri film, anche pregievoli.

  3. redpoz non sbaglia parlando della lentezza del film, ma credo che sia una cosa voluta da polanski, che francamente ho trovato giusta, benchè anche io preferisca film molto più ritmati. Comunque secondo me resta un film bellissimo, molto poetico, con una regia a dir poco perfetta, e tutta la parte finale col rapporto che scaturisce con il nazista, è davvero ben fatta.

  4. Concordo.
    Il pregio dell’ultima parte, a mio avviso, è che non si scade nel patetico e nell’inverosimile, è tutto molto realistico.
    Documentandomi ho scoperto che il soldato tedesco è stato inserito nel “Giardino dei Giusti” o qualcosa del genere, che ricorda le persona che aiutarono gli ebrei durante il conflitto. Significativo.

  5. Il pianista, per quanto io ami molto il cinema di polansky tanto da utilizzare un suo film ‘sconvolgente’ per la mia seconda casella di posta “Luna di fiele” e per quanto lui vi metta una grande sensibilità è spesso ‘pesante’. Brody unico.
    A mia discolpa dico che rarissimamente un film eguaglia il libro dal quale è tratto. Questo il mio pensiero. La pesantezza di certe scene io non l’ho provata nella lettura.

    sherazade

  6. Film toccante, che rende bene l’idea di come la vita di milioni di ebrei sia stata resa un inferno. La lunghezza della pellicola lo rende una lenta sofferenza che fino alla fine inchioda e commuove lo spettatore

  7. Col tempo è diventato il classico ‘film d’occasione’, mandato in onda solo in occasione dei ‘Giorni della memoria’… sacrosanto, intendiamoci, ma ci sono film (e questo è tra quelli) che col tempo perdono la loro ‘essenzialità cinematografica’ per diventare, appunto, accompagnamento ad altre ‘situazioni’. Chiaramente in questo non c’è nulla di male, il film è incentrato sull’Olocausto, ed è chiaro che venga utilizzato in queste occasioni, ma secondo me dovrebbe andare anche in giornate normali, solo in quanto ‘film’… Per il resto, concordo con una certa lentezza…

  8. Di questo film ho solo visto vari momenti…..
    si sembra un film girato molto bene…..
    io sono uno che passa da un genere ad un altro con estrema facilità e quindi posso dire che un film per creare la giusta atmosfera deve avere un determinato ritmo che può essere veloce o lento.
    Quindi di conseguenza alcuni film devono essere veloci, altri meno veloci, lenti.
    Probabilmente questo film deve essere lento per dare la giusta sensazione di drammaticità nello spettatore.
    Ciao!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...