12 commenti su “Sport e morte

  1. sicuramente un terno al lotto, ma vista la sconcertante frequenza con cui questi “episodi” stanno accadendo (e ovviamente senza voler infangare la memoria di nessuno, nel caso specifico) mi domando se qualche altra ragione sottostante non vi sia….

  2. sta capitando troppo frequentemente, x essere così controllati: nn è un buon segnale.

    e i telegiornali ci sono andati a nozze… non hanno tagliato nemmeno un frame.

  3. Si, concordo con gli altri: troppi episodi analoghi per essere semplici ‘terni al lotto’, specie considerato il fatto che, come tu stesso dici, sono professionisti dalla dieta e dalla salute controllata, sottoposti ad allenamenti intensi, con una preparazione atletica di tutto rispetto. Credo che tutto ciò dovrebbe addirittura abbassare l’incidenza normale di patologie mortali come ictus celebrali e cardiaci, dunque gatta ci cova…
    Il fenomeno è tanto diffuso che ormai non fa nemmeno più notizia la morte di un ragazzo persino più giovane di noi, e infatti quando l’ho letto sul giornale il primo pensiero è stato ‘un altro!?’. Fa però notizia quando muore sotto l’occhio impassibile delle telecamere, che istintivamente zoomano ed immortalano ogni singolo spasmo muscolare del poveretto di turno, che lotta contro la morte, cade e si rialza, per poi accasciarsi al suolo e non rialzarsi più. Una sequenza cinematica doverosa sul momento, poi trasposta con dubbio gusto in tutte le edizioni dei tg, senza nemmeno avvertire l’utenza del forte contenuto di quei fotogrammi.

  4. Sui TG : fortunatamente non ne ho visto nemmeno uno, posso solo dirvi che Sky Sport 24 ha quasi subito evitato di trasmettere le immagini della caduta e dell’agonia del ragazzo…

    Cosa sorprende di questa morte ? L’età del ragazzo ? Il fatto che fosse uno sportivo controllato e (teoricamente) sano ? La diretta tv ? La notorietà ? Un mio amico arbitro mi ha riferito che non molto tempo fa un altro ragazzo è morto sui campi di calcio in una serie minore, in Toscana. Non ne avevo assolutamente idea…

  5. Non vorrei sembrare cinico, ma credo che l’indifferenza del ragazzo deceduto di cui parli sia dovuta al fatto che non c’era alcuna telecamera a riprendere l’accaduto, mentre questa morte è avvenuta in modo molto -troppo- cinematico…

  6. Sono portata ad un ragionamento inverso a quello di molti di voi.
    Questa sarà stata una ‘tragica fatalità’ ma il mondo dello sport e sopratutto del calcio – dove girano interessi economici planetari – è allo sbaraglio da anni e il ‘vecchio’ calciatore Carlo Petrini (morto un paio di giorni fà) ne ha sviscerato il mal costume imperante, silenzioso e connivente nella sua autobiografia “Nel fango del dio pallone” vi lascio il link
    http://it.wikipedia.org/wiki/Carlo_Petrini_(calciatore).

    Io non sono una patita del calcio ma non ci vuole molto a fare un raffronto tra i calciatori di solo trent’anni fà muscolosi di gambe e graciletti di spalle con i palestrati alla Bobo Vieri di oggi.
    Quale sport era più verace del ciclismo? eppure com’è finito un campione come Pantani?

    sherazadetroppononsamaqualcosasegue

  7. Carlo e Redpoz : sono d’accordo.

    Sherazade : sono d’accordo anche con te, a mio avviso per reggere certi ritmi (con così poco tempo per il recupero) qualcosa di anomalo c’è, qualcosa da prendere c’è…

  8. …purtroppo.
    l’altra sera alla domenica sportiva non so quale giocatore (perdonate l’esperto è mio figlio) diceva che NON è più umanamente possibile tenere il ritmo di 3 partite a settimana perchè oggettivamente manca il tempo di recuparare.
    A me torna in mente un film bellss di Sydney Pollack “Non si uccidono così anche i cavalli” lì si trattava una crudele gara di ballo di resistenza di giorni e giorni e qui?

    sherapanemetcircenses

    • Proprio la mancanza di riposo è incredibile.
      Però poi pensi a sport come il ciclismo o il tennis, dove il riposo è ancora minore… infatti nel ciclismo i casi di doping sono all’ordine del giorno…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...