17 commenti su “Film per i quali vale la pena vivere

  1. quoto per Leone, Akin e Kubrick! …. la mia lista credo non saprei farla: troppi o troppo random.

    comunque, ottima idea!
    ne approfitto per ricambiarti gli auguri….in ritardo! ad ogni modo, ti posso ancora augurare un fantastico 2013!!

  2. Crimson : i migliori 10 è molto difficile… devo provarci prima o poi…

    Red: anch’io sono andato a random ma l’ho scritta di getto ! Contraccambio gli auguri per l’anno nuovo !

  3. Tempo fa scrissi la mia TOP TEN che rimane sempre bene o male la stessa:

    La vita è meravigliosa di Frank Capra
    Un Posto al Sole di George Stevens
    La Finestra sul Cortile di Alfred Hitchcock
    A Qualcuno Piace Caldo di Billy Wilder
    Pyscho di Alfred Hitchcock
    Io e Annie di Woody Allen
    Oltre il Giardino di Hal Ashby
    Viale del Tramonto di Billi Wilder
    La Grande Guerra di Mario Monicelli
    Vogliamo Vivere di Ernst Lubitsch

  4. Lista interessante!
    Ne hai elencato troppi? Non direi, ti sei pure dimenticato di Hitchcock, come hai scritto nel commento! 🙂
    Io farò una lista di film anni 70 del cinema italiano che ho già su facebook come album….è in continuo aggiornamento……
    e il punto è proprio questo: più passa il tempo e più si accumulano i film che ci piacciono!
    Di Scola mi piace “La più bella serata della mia vita” e di Comencini “Lo scopone scientifico” e “Il gatto”……..
    Buone feste e buon anno!

  5. Cavoletti!
    E’ sparito il mio commento e sono tornata casualmente perchè nei miei dieci – ora vado di corsa …gr… – è incluso Balla coi lupi, questa sera 21 e qualcosa su Rai3.
    E in tema di cena Il pranzo di Babette, di nostalgia tutta romana La dolce vita, e in assoluto il mio Blade runner 🙂

    sheraciaoooooooooooooooo

    • L’altro commento è nel post Boris, non sono stato in grado di cancellarlo e metterlo qua, quindi ho preferito lasciare tutto immutato !

      La dolce vita è un film che non ho compreso al 100%, un po’ come quasi tutti quelli di Fellini, regista che non entra nelle mie corde…

      • Eccolo, non perchè ‘valga’ ma perchè almeno è al posto giusto 😉

        Bello bello il tema….scusa ma non avevo piu’ il tuo link
        Ecco un brevissimo elenco.
        Ai primi due titoli non rinuncerei per nulla al mondo cos’ come non rinuncerei a Balla coi lupi perchè hanno un grande valore affettivo oltre che essere assai belli.
        Leon
        Gost dog
        Mare dentro (assolutante sì –
        Il labirinto del Fauno
        Il pranzo di Babette
        Balla coi lupi
        Thelma & Lousi
        Scarface
        Ballando con uno sconosciuto
        Il bacio della donna ragno

        Mi sembra siano film che non hai nel tuo elenco, che condivido appieno, ‘cassando’ qualche grande della storia e inserendo gran parte del nuovo cinema che guarda verso Paesi prima esclusi (ragioni socio-economiche) del Medio oriente. Appunto Valzer con Bashir;, Il giardino di Limoni,, La fontana dell’amore, e tanti altri che ora, ora di cena…..devo correre.

        sheragraziericambiatissimigliAAAugurie aggiungereiAVATAR

  6. Io ci metterei anche Marrakech Express e qualche film tipo Non ti muovere, I ponti di Madison County, Innamorarsi… Ciao e tanti auguri
    p.s. Ho da poco visto Midnight in Paris e me ne sono innamorata! 🙂

  7. Marrakech Express è molto molto bello, Salvatores a cavallo fra gli anni 80 e i 90′ ha girato davvero bene…
    Midnight in Paris è bellissimo, così come la Cotillard con quel vestitino 🙂

  8. Guarda, avevo intenzione di fare sul mio blog una cosa “simile” fra poco, per festeggiare un anno dall’apertura del Cinemalato (22 Gennaio): solo che invece di essere i film più belli saranno quelli più importanti, che (in un modo o nell’altro) hanno segnato la mia esperienza Cinefila finora 🙂

    Per quel che mi riguarda, avendo annotato con cura tutti i voti dati ai film volta volta, posso affermare che per ora i miei “Capolavori” sono 38.

    – Qualcuno Volò Sul Nido Del Cuculo, di Milos Forman (1975)
    – Manhattan, di Woody Allen (1979)
    – Il Dottor Stranamore, Ovvero Come Imparai A Non Preoccuparmi E Ad Amare La Bomba, di Stanley Kubrick (1964)
    – Arancia Meccanica, di Stanley Kubrick (1971)
    – 2001: Odissea Nello Spazio, di Stanley Kubrick (1968)
    – Psyco, di Alfred Hitchcock (1960)
    – La Finestra Sul Cortile, di Alfred Hitchcock (1954)
    – Forrest Gump, di Robert Zemeckis (1994)
    – Fantasia, di Walt Disney & Co. (1940)
    – Biancaneve E I Sette Nani, di William Cottrell & David Hand (1937)
    – L’Appartamento, di Billy Wilder (1960)
    – A Qualcuno Piace Caldo, di Billy WIlder (1959)
    – Duel, di Steven Spielberg (1971)
    – Schindler’s List, di Steven Spielberg (1993)
    – Salvate Il Soldato Ryan, di Steven Spielberg (1998)
    – American Beauty, di Sam Mendes (1999)
    – Up, di Pete Docter & Bob Peterson (2009)
    – Accadde Una Notte, di Frank Capra (1934)
    – Lanterne Rosse, di Zhang Yimou (1991)
    – Il Silenzio Degli Innocenti, di Jonathan Demme (1991)
    – Videodrome, di David Cronenberg (1983)
    – Il Signore Degli Anelli – Il Ritorno Del Re (2003)
    – Il Padrino, di Francis Ford Coppola (1972)
    – Big Fish – Le Storie Di Una Vita Incredibile, di Tim Burton (2003)
    – The Truman Show, di Peter Weir (1998)
    – L’Attimo Fuggente, di Peter Weir (1989)
    – Quarto Potere, di Orson Welles (1941)
    – Rosemary’s Baby (Nastro Rosso A New York), di Roman Polanski (1968)
    – Crocevia Della Morte, di Joel Coen (1990)
    – Somewhere, di Sofia Coppola (2010)
    – Fronte Del Porto, di Elia Kazan (1954)
    – Nosferatu Il Vampiro, di F.W. Murnau (1922)
    – Rashomon, di Akira Kurosawa (1950)

    Isolati ci metto gli Italiani (Ne ho visti davvero pochi, fai conto che di Visconti sono a zero e di De Sica ho visto solo Ieri, Oggi E Domani e Matrimonio All’Italiana)

    – Nuovo Cinema Paradiso, di Giuseppe Tornatore (1989)
    – La Grande Guerra, di Mario Monicelli (1959)
    – Roma, Città Aperta, di Roberto Rossellini (1945)
    – Io Non Ho Paura, di Gabriele Salvatores (2003)
    – 8 1/2, di Federico Fellini (1963)

    Mi sono dilungato un po’ troppo mi sa, pardon…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...