13 commenti su “

  1. Credo che, come tutte le cose che riguardano la politica attuale, ci sia ben poco da emozionarsi e da tifare, c’e’ solo lo spazio per la rassegnazione…

  2. emozionante non direi, ma partecipato sì.
    gli ultimi presidenti ci hanno dimostrato che alto valore politico ed istituzionale ci sia in questa figura, quindi credo non possiamo sottovalutare questo momento -non che tu lo faccia, eh-

    • No no, mi rendo conto che mi sto proprio disinteressando e sottovalutando… abbiamo avuto gli ultimi 2 PdR considerati come ottimi da molte parti, eppure nonostante ciò la situazione è questa… stiamo riponendo troppa attenzione e troppa fiducia su questo voto mentre la situazione economica va a rotoli, nel totale disinteresse…

      • ovviamente questo voto, da domani, non ci può distrarre oltre da i problemi “reali” del paese, ovvero quelli quotidiani.
        ma resto convinto sia uno snodo chiave: fra Rodotà e Marini c’è -politicamente parlando- l’abisso

      • Ora pare che il PD voterà Prodi, PDL e Scelta Civica la Cancellieri (candidatura a mio avviso ottima), basteranno 15 grillini che votino Prodi ed il gioco è fatto…

  3. Sinceramente non giudico l’operato di Napolitano come “ottimo”: ha firmato troppo facilmente leggi vergogna sonoramente bocciato dalla Consulta, derogando quindi al proprio ruolo di custode della Costituzione, ha dato vita a quell’assurdo conflitto con la procura palermitana che nemmeno Berlusconi… e, infine, è entrato a gamba tesa in molte decisioni prettamente politiche, consegnandoci di fatto ad una situazione paciugata e senza sbocchi. Se si fosse votato 13 mesi fa, ora probabilmente non ci staremmo arabattando tra schede bianche e nulle, ma avremmo una maggioranza con la forza sufficiente di scegliere un presidente, avremmo Berlusconi al minimo storico e, soprattutto, non avremmo Grillo (non così forte, almeno).

    Quanto a Prodi… è uno della top-ten del Movimento, ma 1) bisognerà vedere cosa faranno i ‘grandi elettori’ in ambito PD; 2) bisognerà vedere se il PD sarà davvero compatto nel votarlo, e non credo.

    Quindi temo che M5S voterà ancora come un sol uomo Rodotà.

    • Beh se avessimo votato a Gennaio 2012 probabilmente l’Italia sarebbe fallita, lo spread nel lasso di tempo fra le dimissioni di Berlusconi e l’insediamento di Bersani sarebbe decollato a livelli folli e non si sarebbe fatta la riforma delle pensioni, vero fiore all’occhiello del governo Monti, anche tenendo in considerazione il grave errore sugli esodati.

      Sulle leggi firmate da Napolitano andrei più cauto, perchè non è che potesse bloccarle tutte, è un garante ma non ha potere decisionale stretto…

      Prodi Presidente non mi piace per nulla, con questa mossa nel 2020 ci sarà qualche ottimo presidente come Berlusconi stesso, Letta o La Russa…

      • La Grecia però nel frattempo ha votato. Non una, bensì due volte. E non è fallita.
        La Spagna nel frattempo ha votato (peraltro un pessimo governo di destra), e non è fallita.
        Non si capisce perché solo noi siamo dovuti ricorrere a questa bizzarra soluzione estemporanea imposta da Napolitano e dalla BCE, servita solo ad addossare sul Monti/parafulmine scelte impopolari e a farci dimenticare che è Berlusconi ad averci portato sul baratro.

        Quanto alle leggi firmate da Napolitano, si parla dei lodi… bisogna andarci più cauti di quanto non ci sia andato il presidente? L’incostituzionalità era manifesta!

      • Beh la Grecia grazie a quel voto ha un partito nazista al 10 %.
        La Spagna grazie a quel voto e all’ennesimo scempio economico ha ora una legge che permette alle aziende di licenziare chiunque dando 3 o 6 mesi di preavviso retribuito (una legge che mi pare un filo eccessiva anche a me liberale)…

        Qua comunque perdiamo tempo su questioni importanti, come i lodi e l’indignazione giusta, senza però focalizzare i veri problemi della nazione, che sono quasi tutti economici.
        Se la gente scendesse in piazza per far cessare la spesa pubblica inutile (che non sono i 140 milioni ai partiti)…

  4. è tipico ‘nostro’: per appassionarci dobbiamo schierarci, trovare qualcuno per cui tifare e qualcun’altro contro cui incavolarci… ma in fondo è divertente

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...